Il trattamento endodontico (o devitalizzazione) può salvare il tuo dente.

La cura canalare, detta anche “trattamento endodontico” o più comunemente “devitalizzazione”, consiste nella rimozione del tessuto pulpare (cioè dalla polpa del dente, la componente viva e nervosa) e dei residui batterici che sono arrivati all’interno del canale radicolare. La rimozione avviene sia a livello della corona (la parte alta del dente, quella visibile) sia a livello delle radici. Si procede poi alla disinfezione del canale e all’allargamento dello stesso, quindi alla sostituzione del tessuto rimosso con un’otturazione permanente in guttaperca (una particolare tipologia di gomma) e cemento canalare, per evitare la proliferazione di batteri al suo interno.

 

Quando si fa?

Il trattamento endodontico si esegue in caso di denti molto danneggiati, per esempio in seguito alla presenza di una carie profonda, oppure come conseguenza a un trauma dove la polpa del dente è già andata o può andare incontro a un’infiammazione o a un’infezione: la “pulpite”. L’infezione si può propagare anche al di fuori dell’apice della radice e diffondersi nell’osso alveolare (l’apparato d’attacco dei denti) provocando un ascesso o un granuloma (reazione immunitaria che tenta di arginare il propagarsi dei batteri).

Dal punto di vista “operativo”, la terapia endodontica si esegue dopo aver effettuato una o più radiografie periapicali pre-operatorie (che consentono di visualizzare in maniera completa e dettagliata il dente e i suoi tessuti circostanti) e aver correttamente isolato il campo operatorio con la cosiddetta “diga” di gomma.

Questo tipo di trattamento può richiedere varie sedute, poiché i passaggi da eseguire sono innumerevoli: l’anestesia, la pulizia della componente cariata, la rimozione dei tessuti con residui batterici, l’allargamento dei canali, la disinfezione con ipoclorito di sodio (potente antisettico) e il riempimento dei canali. In ogni caso si tratta di una terapia indolore, grazie all’anestesia locale.

È una cura molto importante, perché con il trattamento endodontico i denti molto danneggiati possono essere salvati invece di essere estratti.

 

Come si possono prevenire i trattamenti endodontici?

La causa più frequente che porta a ricorrere a un trattamento endodontico è sicuramente la carie. Come sappiamo, è possibile prevenire le lesioni cariose attraverso:

  • dieta corretta
  • igiene dentale domiciliare scrupolosa
  • sedute di igiene orale professionali periodiche
  • visite di controllo da parte di operatori esperti
  • esami radiografici mirati
  • Cura precoce delle lesioni cariose iniziali, prevenendo un maggiore danno futuro grazie anche all’uso di nuove tecniche restaurative adesive.

 

studio-dentistico-Odontoiatrica-Dottori-Val-Santa-lucia-di-piave-conegliano

Newsletter

Odontoiatrica Dottori Val srl  - P.I.: 04683040267 - Num. REA : TV - 370061
Direttore Sanitario Dottor Giorgio Val - iscritto all'Albo dei Medici Chirurghi di TREVISO n. 03759 - iscritto all'Albo degli Odontoiatri di TREVISO n. 00125 | Autorizzazione Sanitaria N. 8273 del 12/12/2014

Quba © 2022. All rights reserved. Terms of use and Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi