Gengive sanguinanti: cosa ci vogliono dire?

A moltissime persone capita di notare del sangue quando si lavano i denti: molti dicono “È normale che un po’ sanguino…”. Ma è davvero così? Diciamolo subito: in condizioni normali, le gengive sane non sanguinano.

Le cause delle gengive sanguinanti possono essere di varia natura; vediamo le più comuni e per ciascuna le relative soluzioni.

 

SCARSA IGIENE ORALE

La scarsa igiene orale è tra le cause più diffuse di sanguinamento delle gengive. È stato più volte dimostrato come una corretta pulizia quotidiana dei denti sia fondamentale per la buona salute di tutta la bocca. Se le gengive perdono sangue da poco tempo e il fastidio è contenuto, è bene implementare la pulizia sia per frequenza giornaliera che per durata dell’atto. La salute gengivale migliorerà sicuramente senza ricorrere a soluzioni più complesse e costose.

 

PARODONTITE

Come già abbiamo visto in uno dei nostri articoli, la malattia parodontale è causata da un accumulo eccessivo di placca batterica. Questa, nei casi più lievi porta alla gengivite, mentre nei casi più gravi può portare alla parodontite, per la quale la formazione delle cosiddette “tasche parodontali” (profondi solchi gengivali nei quali la placca si deposita) provoca infezioni e gravi danni alle strutture di sostegno della radice del dente. Lo stadio finale si esprime con la caduta del dente.

In questi casi, oltre a un miglioramento dell’ igiene orale, alla modifica dell’alimentazione e alla riduzione del fumo, è assolutamente necessario rivolgersi al proprio medico dentista per evitare danni irreversibili.

 

GRAVIDANZA

In gravidanza, a causa degli sbalzi ormonali, le gengive sono più sensibili e spesso può insorgere una situazione definita gengivite gravidica (vedi il nostro post a riguardo: https://goo.gl/vRWRZs): l’aumento del flusso sanguigno nelle gengive e in altri tessuti provoca gonfiore, particolare sensibilità… fino al sanguinamento.

Di per sé, la gengivite gravidica non va quasi mai oltre il limite del mero fastidio e solitamante si risolve spontaneamente. Tuttavia, data la particolarità della situazione, è sempre opportuno consultare il proprio medico dentista che saprà dare dei consigli personalizzati.

 

MANIFESTAZIONI ORALI DI MALATTIE SISTEMICHE

Numerose sono le patologie sistemiche che possono avere un interessamento delle strutture orali, in particolare malattie dermatologiche come il Lichen Planus, il Pemfigo e il Pemfigoide possono avere tra i vari segni clinici anche una maggiore fragilità delle mucose orali e un conseguente arrossamento dei tessuti con sanguinamento spontaneo o in seguito a minimi traumatismi.

Sussistono, inoltre, stati di problematiche ematologiche in cui la manifestazione precoce di malattia è il sanguinamento gengivale.

Esistono, infine, tumori benigni definiti angiomi ed emangiomi (di origine vascolare) molto comuni nel distretto della testa e del collo che hanno una facile tendenza al sanguinamento in seguito a eventi traumatici minori.

Insomma, la bocca è lo specchio di numerose patologie sistemiche che possono essere ancora agli stadi iniziali; il patologo orale/dentista risulta essere quindi di fondamentale importanza per un’eventuale diagnosi precoce e un trattamento tempestivo.

 

studio-dentistico-Odontoiatrica-Dottori-Val-Santa-lucia-di-piave-conegliano

Newsletter

Odontoiatrica Dottori Val srl  - P.I.: 04683040267 - Num. REA : TV - 370061
Direttore Sanitario Dottor Giorgio Val - iscritto all'Albo dei Medici Chirurghi di TREVISO n. 03759 - iscritto all'Albo degli Odontoiatri di TREVISO n. 00125 | Autorizzazione Sanitaria N. 8273 del 12/12/2014

Quba © 2018. All rights reserved. Terms of use and Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi